Privacy Policy MIPAAF

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DEGLI ARTT. 13 E SEGUENTI DEL REGOLAMENTO UE 2016/679 AI FINI DELL’EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CUI ALL’ART. 58 DEL DECRETO LEGGE N.104 DEL 14 AGOSTO 2020

Gentile Richiedente, La informiamo che i Suoi dati personali saranno raccolti ai fini dell’erogazione del contributo del Fondo di ristorazione e saranno trattati in osservanza dei presupposti e nei limiti stabiliti dal Regolamento UE n. 679/2016 (di seguito anche il “Regolamento”) e dal D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, così come modificato e integrato dal D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101.

Il trattamento è finalizzato all’eventuale ammissione ed erogazione del suddetto contributo che è assegnato quale misura volta a sostenere la ripresa e la continuità dell’attività degli esercizi di ristorazione ed evitare gli sprechi alimentari e destinato alle attività in possesso, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, di determinati requisiti.

Titolare del Trattamento e Responsabile della protezione dei dati
Il Titolare del trattamento dei dati personali raccolti in sede di richiesta del Fondo Ristorazione è il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, avente sede a Roma, Via XX Settembre, 20 - 00187. Il Responsabile della protezione dei dati (“DPO”) è raggiungibile ai seguenti indirizzi: mail: rpd@politicheagricole.it

Responsabile del Trattamento
L’attività di raccolta dei dati personali al fine dell’erogazione del contributo del Fondo Ristorazione è svolta da Poste Italiane S.p.A. in qualità di Concessionario. Nello svolgimento di tale attività Poste Italiane S.p.A. agisce come Responsabile del trattamento per conto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, con il quale ha stipulato un apposito accordo relativo al trattamento dei dati personali. Base giuridica del trattamento I Suoi dati personali saranno trattati ai sensi dell’art. 6 par. 1, lett. c) e e) del Regolamento e del D.L. del 14 agosto 2020 n.104, al fine di adempiere ad un obbligo di legge al quale è soggetto il Titolare del trattamento e per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o comunque connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il Titolare del trattamento.

Tipi di dati trattati e raccolta
Il Responsabile del trattamento tratta per conto del Titolare del trattamento due tipologie di dati personali:
- dati identificativi o comuni. Nome, cognome, codice fiscale, dati anagrafici ed identificativi, altri dati comunque necessari per il trattamento, raccolti nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.

Tali dati verranno comunicati dagli utenti durante la compilazione della domanda del contributo Fondo di Ristorazione tramite:
- concessionario così come previsto da apposita Convenzione, stipulata tra le Parti, e dal D.L. n.104 del 14 agosto 2020;
- con modalità telematiche (www.portaleristorazione.it) con accesso al portale tramite utenza SPID.

Finalità del trattamento
I dati personali degli interessati sono trattati ai fini della verifica dell’eleggibilità dell’erogazione del contributo previsto dal D.L. n.104 del 14 agosto 2020. I dati personali raccolti sono necessari ai fini dell’accertamento dei requisiti previsti dalla normativa vigente per la fruizione del relativo contributo, pertanto, il mancato conferimento degli stessi comporterà l’impossibilità di dare seguito alle richieste dei soggetti interessati.

Modalità di trattamento e tempi di conservazione dei dati
Il trattamento dei dati personali avverrà mediante l’utilizzo di strumenti manuali, informatici e telematici, con logiche strettamente correlate alle finalità stesse e, comunque, in grado di garantire la sicurezza, la segretezza e la confidenzialità degli stessi. Il trattamento dei dati personali è svolto da personale espressamente autorizzato al trattamento al fine di garantire la riservatezza dei dati trattati ed evitare la perdita, la distruzione, gli accessi non autorizzati o trattamenti non consentiti di tali dati. Pertanto, i dati personali degli interessati saranno trattati e conservati nel pieno rispetto dei principi di necessità, minimizzazione dei dati e limitazione del periodo di conservazione, mediante l’adozione di misure tecniche ed organizzative adeguate al livello di rischio dei trattamenti e per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati.

Categorie di destinatari dei dati
I dati personali sopra specificati possono essere comunicati e trattati ad altri Titolari autonomi del trattamento e Responsabili del trattamento all’uopo nominati così come previsto dall’art. 28 del Regolamento.

Trasferimento dei dati
I dati personali trattati non sono oggetto di trasferimento al di fuori del territorio dell’Unione Europea o di divulgazione a soggetti indeterminati. Diritti dell’Interessato In qualità di soggetto interessato del trattamento, ha il diritto di ottenere dal Titolare la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che La riguardano. In tal caso, ai sensi degli artt. 15 e ss. del Regolamento, avrà diritto ad ottenere l’accesso ai Suoi dati personali e/o di verificarne l’utilizzo fatto dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Inoltre, in qualità di interessato ha il diritto di chiedere: - la rettifica dei dati personali e l’integrazione di quelli incompleti – nelle forme previste dall’ordinamento;
- la cancellazione dei dati, decorsi i previsti termini di conservazione o la limitazione del trattamento – per le ipotesi previste dal Regolamento, fatta salva la speciale disciplina di alcuni trattamenti;
- l’opposizione al trattamento, per motivi connessi alla situazione particolare dell’interessato - consentita salvo che sussistano motivi legittimi per la prosecuzione del trattamento.

L'apposita istanza deve essere presentata al Responsabile della protezione dei dati del Titolare, ai dati di contatto sopra riportate.

Diritto di proporre Reclamo o Ricorso giurisdizionale
Gli Interessati, che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno il diritto di presentare reclamo al Garante per la protezione dei dati, come previsto dall'art. 77 del Regolamento stesso o di adire le opportune sedi giudiziarie ex art. 79 del Regolamento.

Altre informazioni relative ai diritti degli interessati sono reperibili sul sito web del Garante per la protezione dei dati personali all’indirizzo www.garanteprivacy.it